GEOSISM - Dott. Geol. Simone Barani - P.IVA.: 02419360355 – C.Fisc: BRNSMN82D01F463L
Geosism & Nature s.a.s. di Barani Simone & C. - P.IVA e C.Fisc.: 02667240358
 x 
Carrello - Totale 0,00 €

  • Non ci sono prodotti nel carrello
Geotecnica

Geotecnica

In questa sezione vengono proposti alcuni lavori eseguiti sul tematismo della Geotecnica.

Studio geologico-geotecnico, gemorfologico, idrogeologico e sismico per la costruzione del 2° Lotto della variante di Val D'Enza in comune di San Polo d'Enza (RE). All'interno della relazione sono elencate tutte le prove che sono state eseguite per indagare il terreno oggetto di studio.

Relazione geologica, idrogeologica e idraulica, geotecnica e sismica per i lavori di costruzione del tratto stradale di collegamento tra le tangenziali di Barco e di Bibbiano (RE) - 1° lotto. Lo studio è stato molto articolato, ha riguardato tutti i campi della geologia; dalla geotecnica per lo studio dei cedimenti del manto stradale e del sovrapasso sul Canale "La Varana", all'idrogeologia e idrologia per lo studio idraulico del bacino imbrifero dello stesso Canale, alla sismica per la valutazione della velocità di propagazione delle onde sismiche nei primi 30 metri al di sotto del piano di posa della tangenziale.

Costruzione di una strada tra i parchi nazionali Tsavo Est e Tsavo Ovest in Kenya. Nell'Agosto 2015 ci rechiamo in Kenya per passare alcuni giorni all'interno dei parchi nazionali Tsavo Ovest, Amboseli e Tsavo Est per un safari fotografico. Nel tragitto tra i parchi Tsavo Est e Tsavo Ovest percorriamo una lunghissima strada sterrata molto disconnessa che è attualmente oggetto di ricostruzione. Nell'articolo, costituito da un completo report fotografico, vengono descritte le modalità di costruzione impiegate per la trasformazione di questa "strada bianca" (termine italiano che in questo caso mal si adatta alla terra rossa Africana) in un'autentica autostrada moderna, anche se costituita da una sola corsia per verso di marcia. Non si tratta di un appalto seguito da Geosism, ma di certo di una importante esperienza vissuta in prima persona. Le fotografie testimoniano la corsa verso il progresso di questo meraviglioso Paese che crede che lo sviluppo infrastrutturale si ripercuota in un futuro non lontano in uno stile di vita migliore per la popolazione.

Costruzione della linea ferroviaria Kenya, Uganda, Rwanda, Burundi in Kenya. Nell'Agosto 2015, come precedentemente descritto nell'articolo relativo alla costruzione dell'autostrada tra i parchi Tsavo Est e Tsavo Ovest, ci rechiamo in Kenya per passare alcuni giorni all'interno dei parchi nazionali per un safari fotografico. Nel tragitto tra Mombasa e l'ingresso delloTsavo Ovest percorriamo una lunga strada in parte "bianca" ed in parte recentemente ricostruita ed asfaltata che è affiancata per tutto il suo tratto dai nuovi lavori di realizzazione della ferrovia che unirà Kenya, Uganda, Rwanda, Burundi e forse anche il Sud Sudan per promuovere il commercio di merci all'interno delle Regioni dei grandi Laghi che non possiedono uno sbocco al mare.

Studio geologico-geotecnico per la costruzione di un fabbricato industriale in Via Galimberti in Comune di Reggio Emilia. Per la progettazione di questa opera si è resa necessaria la palificazione del substrato a seguito delle scarse proprietà geotecniche. 1100 pali presso-infissi lunghi oltre 9 metri sono stati inseriti a buttuta al di sotto di tutta la fondazione costituita da una platea spessa 150 cm. Si è inoltre dovuto costruire un sistema di palancole per sostenere le pareti dello scavo all'interno del quale sono stati inseriti i pali in quanto l'edificio in oggetto necessitava di un imponente interrato per installare un sistema di immagazzinamento di pezzi completamente automatizzato e robotizzato. La palificazione si è resa necessaria proprio perchè il magazzino automatico non tollerava cedimenti del pavimento di nessun tipo.

Intervento di ripristino della strada SP76 "Carpineti-Castello-Colombaia" al km 2+650 in comune di Carpineti (RE). A seguito di numerosi eventi franosi susseguitisi nel tempo durante un periodo invernale particolarmente piovoso, il tratto di strada citato è stato soggetto a restrizione per inagibilità. Si è reso pertanto necessario uno studio geologico-geotecnico-geomorfologico completo che prevedesse il calcolo della portata di pali trivellati: metodo scelto per l'intervento di ripristino del viadotto provinciale. Si è reso inoltre necessario, al fine di progettare l'intervento in sicurezza, verificare la stabilità del pendio a seguito dell'intervento di ripristino mediante palificata.

Studio geologico-geotecnico, geomorfologico, idrogeologico e sismico di un terreno adibito alla costruzione di 4 edifici ad uso civile in Via Freddi in località San Bartolomeo (RE). Il progetto prevede la costruzione di 4 palazzine all'interno delle quali sorgeranno diversi appartamenti ad uso civile. L'area, facente parte di un più ampio lotto recentemente urbanizzato verrà edificata mantenedo ampie zone verdi private. La relazione elenca tutte le prove geotecniche e geofisiche che sono state pianificate per l'intervento in oggetto.

Studio geologico-geotecnico, geomorfologico, idrogeologico e sismico dell'abitato di Riverzana, del Colonico di Canossa in Comune di Canossa e del Molino del Fontanile in Comune di San Polo D'Enza (RE). Il progetto prevede la ristrutturazione di 3 diversi colonici che verranno adibiti ad uso ricreativo-ristorativo e residenziale. I 3 colonici fanno parte di una grande proprietà che comprende l'intera vallata sottostante l'antico castello di Canossa. Nell'area sono stati eseguiti diversi interventi per monitorare e per sistemare, oltre ai 3 colonici, diversi movimenti gravitativi del versante.

Studio geologico-geotecnico, geomorfologico, idrogeologico e sismico di un terreno adibito alla costruzione di un edificio ad uso industriale in Via Carnione in comune di Baiso (RE). Il progetto prevede la costruzione di un imponente capannone industriale al di sopra di un terreno ottenuto, in parte dallo sbancamento di un versante, ed in parte dal riporto del materiale ottenuto dalle opere di modellazione del pendio accumulate verso valle. Il piazzale così ottenuto è stato utilizzato per anni come magazzino all'aperto, per questi motivi è in parte asfaltato ed in parte ghiaiato. Si è provveduto alla rimozione del riporto e dell'asfalto costruendo trincee con escavatore all'interno delle quali sono state eseguite le prove penetrometriche.

Eventi Geosism & Nature

NOTA! QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE E TECNOLOGIE SIMILI. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per sapere come utilizziamo i tuoi cookie, visualizza la nostra Privacy Policy.

Clicca per accettare